La Casa Vinicola Fratelli Triacca

La Casa vinicola Fratelli Triacca ebbe origine nel 1897 quando Domenico Triacca, già commerciante di vini valtellinesi in Valposchiavo (nel cantone svizzero dei Grigioni), decise di produrre autonomamente i vini ed acquistò 2000 mq. di vigneto nella zona valtellinese detta Valgella.

Il risultato soddisfacente di questa e di altre iniziative spinse la terza generazione della famiglia Triacca a sviluppare l’azienda anche in Toscana con l’acquisto, nel 1969, della bellissima Tenuta La Madonnina nel cuore della zona del Chianti classico.

Risale allo stesso anno l’acquisizione della meravigliosa tenuta La Gatta a Bianzone, un ex Convento domenicano con 13 ettari di terreno vitato ritenuto la perla della viticoltura valtellinese.

Alcuni anni più tardi l’azienda ebbe un’ulteriore espansione con l’acquisto della Tenuta Santavenere a Montepulciano.

Nel frattempo la commercializzazione dei vini prodotti si spinse dapprima nell’Engadina poi nel Grigione settentrionale.

La Casa vinicola Fratelli Triacca nasce da una famiglia e dopo quattro generazioni è tuttora a conduzione famigliare con tutto l’amore e la passione che comporta il contatto quotidiano con la terra e i suoi prodotti. Negli anni ’90 anche i fratelli Luca e Giovanni, esponenti della quarta generazione, hanno iniziato a partecipare alla gestione e allo sviluppo dell’azienda. Luca in qualità di enologo direttore tecnico per le tre aree di produzione e Giovanni come responsabile per il mercato svizzero.

Una viticoltura definita “eroica” per la lotta quotidiana dell’uomo che dal periodo preromanico lotta coi vigneti su una pedenza che arriva fino al 70% per strappare alla natura un prodotto unico e eccezionale.

Photo credit: Sapore di Valtellina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here