E voi avete già provato la Fat bike? Queste bici, decisamente diverse dalla classica bicicletta, si vedono sempre più spesso nei negozi e stanno velocemente prendendo piede in Italia.

Di cosa si tratta?

Queste biciclette sono la naturale evoluzione delle mountain bike e la loro principale caratteristica sono le ruote Fat (grasse).

Infatti questi nuovi velocipedi montano gomme più larghe di 3,7″ e cerchi più larghi di 44mm rispetto alle bici tradizionali.

Quali vantaggi?

Se avete già provato a pedalare sulla sabbia sapete quanto sia difficile e faticoso. Quasi impossibile.

Sono le stesse condizioni di guida delle auto nei fuoristrada. Su terreni cedevoli la migliore soluzione è diminuire la pressione delle gomme per aumentare la superficie di contatto col terreno.

Una superficie più ampia consente di distribuire maggiormente il peso del mezzo e quindi di “galleggiare” su terreni cedevoli.

Proprio per questo gli appassionati di mountain bike, desiderosi di poter pedalare in qualsiasi luogo e condizione, hanno pensato di applicare alle biciclette gomme di maggior superficie che consentono di viaggiare anche su sabbia e neve.

Queste gomme rendono le Fat bike talmente maneggevoli che chiunque sappia pedalare le può utilizzare, persino i bambini o i ciclisti inesperti, consentendo di affrontare percorsi estremi ma anche piacevoli gite in famiglia.

E in Valtellina?

La Valtellina, da sempre attenta al turismo, è all’avanguardia anche per quanto riguarda questo sport.

A Livigno potete provarle sulla pedonale battuta che si snoda per oltre 20 km lungo tutto il paese oltre a una serie di piacevoli itinerari; Bormio e Santa Caterina Valfurva col Fat bike Paradise vi offrono un’ampia scelta di escursioni in tutto il comprensorio e propongono le Saturday night e-Bike per magiche gite notturne.

 

 

 

Photo credit: Dusty J via Foter.com / CC BY

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here