Visitare il Palazzo Vertemate Franchi, a Prosto di Piuro, significa rivivere l’atmosfera della Valchiavenna cinquecentesca.

Aspetto storico

La famiglia Vertemate si trovava in Valchiavenna già dal 1217, al tempo del conflitto tra Como e Milano, quando Ruggero Vertemate fu inviato a Piuro come podestà.

Nella seconda metà del 1500 i fratelli Luigi e Guglielmo fecero costruire il palazzo come casa di rappresentanza in alternativa alla dimora residenziale di Piuro.

In questo edificio la famiglia, che commerciava seta e pietra ollare, riceveva i personaggi autorevoli con cui aveva rapporti d’affari e organizzava feste e ricevimenti.

Nel 1618 la dimora residenziale e quasi tutti i componenti della famiglia furono sepolti dalla frana che cancellò Piuro.

Solo il palazzo di rappresentanza si salvò grazie alla sua posizione decentrata.

L’ultimo componente della famiglia è deceduto nel 1879. Dopo alterne vicende nel 1987 la dimora è divenuta proprietà del Comune di Chiavenna che è impegnato nella valorizzazione di questo prezioso bene.

Il palazzo

Esternamente elegante e sobrio l’edificio nasconde al suo interno arredi raffinati, preziose decorazioni e affreschi, pareti e soffitti interamente ricoperti in legno intagliato.

All’edificio principale sono annessi la Chiesetta dell’Incoronata e alcuni edifici di servizio.

Il giardino

I 30.000 metri quadri di verde prospicienti la facciata del complesso sono in parte destinati ad orto e frutteto, in parte costituiti da un delizioso giardino all’italiana mentre alla spalle si trova un castagneto.

Spesso durante il periodo estivo nel giardino vengono organizzati concerti e rappresentazioni che vengono esaltati dalla magnifica cornice naturale.

 

 

Photo credit: Consorzio turistico Valchiavenna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here