Risalendo verso nord la pianura Padana, inoltrandosi nel cuore delle Alpi, si incontra l’area protetta del Parco delle Orobie valtellinesi che comprende l’intero versante valtellinese delle Alpi Orobie, con rilievi tra i 2000 e i 3000 metri di altitudine.

Lo rendono di grande interesse naturalistico la ricchezza di boschi di latifoglie, alle quote inferiori, e di peccio nell’orizzonte montano superiore, a cui succedono le praterie alpine ricche di flora tipica la cui crescita è favorita dall’esposizione settentrionale del versante e dalle abbondanti precipitazioni.

Notevole la presenza della fauna alpina tipica, con popolazioni di camoscio, cervo e capriolo a cui va aggiunto lo stambecco, di recente reintroduzione. Consistenti anche le popolazioni di tetraonidi e rapaci.

Il Parco comprende i territori di ben 25 comuni valtellinesi dei quali Albaredo per San Marco ospita la Porta del Parco.

Sono presenti inoltre 5 Centri visita, organizzati su diverse tematiche, che permettono agli ospiti di svolgere un viaggio virtuale negli ambienti del parco, scoprendo la natura, la storia e le tradizioni del territorio, per poi andare alla scoperta di questo tesori  a diretto contatto con la natura circostante.

Gli itinerari per escursionisti, accuratamente segnalati, consentono ai visitatori di entrare a diretto contatto con la flora e la fauna locali godendo dei meravigliosi panorami orobici.

Bacheche, aree di sosta e punti attrezzati sono i servizi a disposizione dei visitatori che potranno apprezzare appieno le bellezze di quest’area protetta indimenticabile.

 

Photo credit: Muleonor via Foter.com / CC BY-ND

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here