Il comprensorio sciistico della Valmalenco, valle laterale della Valtellina, con i suoi 35 km di piste da discesa è l’ideale per mettere alla prova le vostre capacità sportive o semplicemente per trascorrere una giornata tra panorami spettacolari.

La valle, cui si accede da Sondrio, ha come capoluogo Chiesa in Valmalenco, un piccolo ma grazioso borgo alpino posto tra i fiumi Lanterna e Mallero, a circa 960 metri di altitudine, e rinomato tra gli appassionati di sci come l’ingresso al comprensorio sciistico dell’Alpe Palù.

La zona si è fatta conoscere a livello internazionale a seguito dell’inaugurazione della seggiovia Snow Eagle, la funivia che, con le sue cabine per 160 persone, raggiunge all’altezza di 2080 metri la spettacolare Alpe Palù, punto di unione di tutte le seggiovie e sciovie del comprensorio che è stato più volte teatro delle finali di Coppa del Mondo.

Dall’Alpe Palù, con la nuova seggiovia quadriposto, si raggiunge rapidamente la Cima Motta, a circa 2300 metri di altezza, dove è possibile ammirare, in basso, il Lago Palù e la sua pineta circondati dalle cime del Sasso d’Entova e del Pizzo Fora.

Da dicembre ad aprile la neve non manca mai in Valmalenco e per i casi estremi il comprensorio è dotato di moderni impianti di innevamento programmato che consentono di mantenere alto il livello delle piste durante tutto l’anno.

Naturalmente è possibile praticare anche snowboard, sci di fondo e passeggiate con le ciaspole grazie all’ottimo servizio offerto dalle strutture turistiche e commerciali di Chiesa e dei vicini paesi di Caspoggio, Lanzada e Torre Santa Maria piccoli borghi dove potrete gustare le specialità locali.

 

 

 

Photo credit: Luca Casartelli via Foter.com / CC BY-SA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here